Apple licenzia l'ultima firma del team pubblicitario per commenti misogini

Antonio Garcia Martinez

L'11 maggio abbiamo pubblicato un articolo in cui vi informavamo dell'ultimo acquisto dell'azienda di Cupertino: Antonio García Martínez, ex collaboratore di Facebook per rafforzare la sua pubblicità all'interno delle diverse piattaforme Apple. Ma, quando è entrato negli uffici, sono iniziati i problemi.

Come ho accennato in quell'articolo, Antonio García è l'autore del libro Chaos Monkeys, un libro in cui ha fatto una serie di commenti sessisti che, non sorprende, non si sono trovati bene con i dipendenti Apple che hanno rapidamente chiesto che fosse licenziato, come e come è successo.

Secondo The Verge, poco dopo che la petizione per licenziare Antonio García ha iniziato a circolare, il suo account Slack ha smesso di funzionare. Il team delle piattaforme pubblicitarie di Apple è stato chiamato a una riunione di emergenza in cui è stato confermato che Martinez non avrebbe più lavorato presso l'azienda.

Il libro Chaos Monkeys, espone visioni misogine sulle donne di San Francisco:

La maggior parte delle donne della Bay Area sono morbide e deboli, viziate e ingenue nonostante le loro pretese di mondanità e generalmente piene di merda. Hanno il loro legittimo femminismo e si vantano incessantemente della loro indipendenza, ma la realtà è che quando la peste epidemica o l'invasione straniera colpisce, diventano esattamente il tipo di bagaglio inutile che scambieresti per una scatola di cartucce di fucile o un fusto di gasolio .

Più di 2.000 dipendenti Apple hanno firmato la petizione chiedendo un'indagine sull'assunzione di García Martínez.

Le tue assunzioni mettono in discussione parti del nostro sistema di inclusione in Apple, inclusi i team di assunzione, i controlli dei precedenti e il nostro processo per garantire che la nostra cultura di inclusione esistente sia abbastanza forte da resistere a persone che non condividono i nostri valori di inclusione.

Il 40% della forza lavoro di Apple è composta da donne, ma solo il 23% fa parte dei team di ricerca e sviluppo dell'azienda.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.