Dov'è il task manager?

Monitoraggio attività OS X.

Uno degli strumenti che gli utenti Mac di solito utilizzano è il Monitoraggio attività OS X.. Molti degli utenti che accedono a OS X provengono da Windows e questo strumento è ciò che possiamo confrontare con il noto e ampiamente utilizzato "Task Manager" integrato nel sistema operativo Windows. Si, si tratta di poter vedere l'utilizzo della nostra macchina in termini di hardware interno: percentuali di utilizzo di CPU, Memoria, Energia, Disco e Rete.

Quando parliamo di Activity Monitor in OS X parliamo di avere il controllo sui nostri processi su Mac e questo è senza dubbio molto interessante per alcuni utenti. In breve, e per tutti noi che usiamo Windows da molti anni, è quello diventerebbe il Task Manager che viene lanciato quando eseguiamo la combinazione "Ctrl + Alt + Canc", ma in Mac OS X si chiama Activity Monitor ed è facile da avviare poiché ha una propria applicazione all'interno del nostro Launchpad, che ci permette di avviarlo da Launchpad stesso, da Spotlight o anche dal Finder nella cartella Applicazioni. Vedremo maggiori dettagli su questo Activity Monitor e sui piccoli trucchi che nasconde.

Come aprire Activity Monitor

Icona di monitoraggio dell'attività

Bene, se sei arrivato fin qui è perché vuoi semplicemente conoscere tutti i dati di consumo del tuo nuovo Mac. Ho già detto all'inizio che abbiamo diverse opzioni per aprire questo Monitoraggio delle attività, ma la cosa migliore se vogliamo usalo molto e per rendere più facile l'accesso, ciò che ti consigliamo è di mantenere il tuo Activity Monitor in un luogo ben accessibile per vedere i dati e i processi in qualsiasi momento. Questo è molto semplice da fare e devi solo accedere dal tuo Launchpad> cartella Altri> Monitoraggio attività e trascina l'applicazione sul dock.

È inoltre possibile accedere al monitor attività utilizzando Spotlight o all'interno della cartella Applicazioni> Utilità. Uno dei tre metodi funziona per te.

In questo modo l'Activity Monitor sarà ancorato nel Dock e non sarà più necessario accedervi da Launchpad, Spotlight o Finder, sarà direttamente a un click di distanza e avremo un accesso molto più veloce e facile quando ci sediamo di fronte il Mac. ci permette di accedere alle "opzioni più nascoste" di questo Activity Monitor che vedremo nella prossima sezione.

Informazioni sul task manager su Mac

Questo è senza dubbio il motivo di questo articolo. Vedremo tutti i dettagli che ci offre Activity Monitor e per questo rispetteremo l'ordine delle schede che appaiono in questo utile strumento OS X. Abbiamo anche un pulsante con a "I" che ci offre rapidamente informazioni sul processo e il corona dentata (tipo di impostazione) nella parte superiore che ci offre le opzioni di: processare il campionamento, eseguire l'espindump, eseguire la diagnostica del sistema e altro.

Parte di queste opzioni nascoste di cui abbiamo parlato all'inizio dell'articolo sono l'opzione di lasciare premuta l'icona del dock, possiamo modificarne l'aspetto e aggiungere una finestra nel menu delle applicazioni dove apparirà il grafico di utilizzo. Per modificare l'icona dell'applicazione e vedere direttamente i processi non ci resta che tenere premuta l'icona del dock> icona del dock e scegliere cosa si desidera monitorare nello stesso.

CPU

Monitoraggio dell'attività della CPU

Questa insieme a Memoria è senza dubbio la sezione da me più utilizzata e quella che ci mostra è la percentuale di utilizzo di ciascuna delle applicazioni in esecuzione. All'interno di ciascuna delle applicazioni possiamo eseguire diverse attività come la chiusura del processo, l'invio di comandi e altro ancora. All'interno dell'opzione CPU abbiamo diversi dati disponibili: la percentuale della CPU utilizzata da ciascuna applicazione, il tempo CPU dei thread, l'attivazione dopo inattività, il PID e l'utente che sta eseguendo quell'applicazione sulla macchina.

Memoria

Controlla la memoria in OS X

All'interno dell'opzione Memoria possiamo vedere dati diversi e interessanti: la memoria che ogni processo utilizza, la memoria compressa, i Thread, le Porte, il PID (è il numero di identificazione del processo) e l'utente che sta eseguendo questi processi.

Energia

Monitoraggio dell'alimentazione in OS X

Questo è senza dubbio un altro punto da tenere in considerazione se utilizziamo un MacBook poiché ci offre l'estensione consumo di ciascuno dei processi che abbiamo risorse sul Mac. Questa scheda Energia ci offre diversi dati come: l'impatto energetico del processo, l'impatto energetico medio, se utilizza o meno App Nap (App Nap è una nuova funzionalità arrivata in OS X Mavericks e riduce automaticamente le risorse di sistema a determinate applicazioni che non sono attualmente in uso), Impedisci inattività e accesso utente.

Party

Monitora l'utilizzo del disco rigido su Mac

Sapere al dito cosa sta generando Leggendo e scrivendo è sempre più importante a causa della corsa degli attuali SSD. Questi dischi contengono memoria Flash e sono certamente due volte più veloci dei dischi HDD, ma si "rovinano prima" quanto più leggono e scrivono. Nell'opzione Disco del Monitor attività vedremo: Byte scritti, Byte letti, la classe, il PID e l'utente del processo.

Rosso

Attività di rete in OS X

Questa è l'ultima delle schede offerte da questo completo Activity Monitor in OS X. In essa troviamo tutti i dati riferiti alla navigazione della nostra apparecchiatura e possiamo vedere i diversi dettagli di ogni processo: Byte inviati e Byte ricevuti, Pacchetti inviati e Pacchetti ricevuti e PID.

Alla fine si tratta ottenere informazioni su tutti i processi che fa il nostro Mac, compresi quelli di Rete, e per poterli chiudere o notare le percentuali utilizzate da alcune applicazioni e processi sul nostro Mac. Inoltre, avere la possibilità di modificare l'icona del dock per vedere i dettagli del Monitoraggio delle il tempo reale è utile per rilevare anomalie o consumi strani. Inoltre avere tutto con un grafico nella finestra stessa facilita il dettaglio di tutti i punti.

Sicuramente questo Activity Monitor ci rende più facile rilevare un processo di cui eravamo preoccupati e anche l'opzione che ci permette di chiuderlo direttamente da lì, come rende il lavoro più facile per l'utente. D'altra parte, sicuramente più di uno degli utenti che provengono dal sistema operativo Windows è abituato a eseguire la combinazione di tasti Ctrl + Alt + Canc per vedere il Task Manager e ovviamente in Mac OS X questa opzione non esiste.

Quello che è chiaro è che se vieni da Windows, dovresti dimenticarti del classico task manager poiché su Mac si chiama "Activity Monitor". Prima ci si abitua, meglio è, in quanto ciò farà risparmiare tempo alla ricerca di un'applicazione che non esiste in MacOS.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

4 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   oscar suddetto

    come sempre il Mac lo fa meglio di Windows

    1.    tommaso4 suddetto

      Ehm ... no

  2.   Alejandra Solorzano M suddetto

    Ciao, ho bisogno di aiuto, non so come trovare queste due opzioni per il sistema operativo Mac. Ho bisogno di aiuto. Potresti aiutarmi?

    Gestione dei dispositivi Mac
    Gestione dei file

  3.   madison suddetto

    Ho bisogno di quali sono gli amministratori di bring mac

bool (vero)