Rilasciati i risultati fiscali del secondo trimestre di Apple

Apple-Q2 2016-Financial-0

Apple ha annunciato oggi i risultati finanziari per il secondo trimestre fiscale (primo trimestre solare) del 2016. Questi risultati hanno fornito dati sui ricavi di 50,6 mil millones de dólares con un utile netto trimestrale di 10.5 miliardi, o che è lo stesso, a 1.90 dollari per azione diluita. Se mettiamo in prospettiva, Apple ha subito un netto rallentamento, poiché nello stesso trimestre del 2015 ha realizzato un fatturato di 58 miliardi di dollari con un utile netto di 13.6 miliardi, ovvero 2,33 dollari per azione diluita.

Questa è stata la prima "flessione" per Apple dal 2003, tuttavia non significa che sia stata negativa ma che il margine di profitto lordo si attesta al 39,4% rispetto al 40,8% dell'anno precedente.

Apple-Q2 2016-Financial-1

Oltre a un aumento dei pagamenti dei dividendi, Apple afferma che aumenterà nuovamente il limite di riacquisto di azioni a $ 50 miliardi e la società afferma di aspettarsi spendere più di 250 milioni in contanti nell'ambito del suo programma di equity return di fine marzo 2018.

Per quanto riguarda le vendite, l'azienda ha ottenuto ha messo in circolazione 51,1 milioni di iPhones durante il trimestre, in calo rispetto a 61,2 milioni dell'anno precedente, mentre le vendite di Mac sono state 4,03 milioni di unità, rispetto a 4,56 milioni di unità nel trimestre dell'anno precedente. Anche le vendite di iPad sono state ridotte, passando dai 12,6 milioni nel secondo trimestre del 2015 ai 10,2 milioni di oggi.

Secondo Tim Cook, CEO di Apple:

Il nostro team sta facendo le cose bene anche se sono stati ottenuti dati macroeconomici negativi. Siamo molto soddisfatti della forte crescita complessiva dei ricavi dei servizi e soprattutto grazie all'incredibile forza dell'ecosistema Apple e alla nostra base crescente di un miliardo di dispositivi attivati.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Raul suddetto

    Penso che sia un campanello d'allarme a causa della sua disconnessione con le esigenze dei consumatori. L'iPhone SE sarebbe un risveglio se seguissero la stessa tendenza in tutti i loro prodotti (buon design, buone specifiche). Richiede l'aggiornamento della linea Macbook Air, (se il Macbook sicuramente non avrà le porte) e in generale l'intera linea di computer che non hanno aggiornato Mac mini, iMac, Macbook pro. Se a loro accade la stessa cosa di Nokia o Blackberry, non è per mancanza di prodotti da cui tirare.