iTunes Movies e iBooks Store chiusi in modo precauzionale in Cina

iTunes Movies-iBooks Store-closed-China-0

La scorsa settimana, sia iTunes Movies che iBooks Store hanno misteriosamente smesso di servire in Cina. Ora sappiamo grazie a un nuovo rapporto del New York Times il che rivela che i rispettivi negozi sono stati costretti a "chiudere" su richiesta dell'Amministrazione cinese della stampa, della pubblicazione, della radio, del cinema e della televisione.

Inizialmente, Apple avrebbe avuto l'approvazione del governo cinese per introdurre i suoi servizi. Ma poi uno dei agenzie di regolamentazione, la suddetta amministrazione statale per la stampa, la pubblicazione, la radio, il cinema e la televisione, ha ribadito la sua autorità e ha chiesto entrambe le chiusure, secondo due persone che hanno parlato in condizione di anonimato.

iTunes Movies-iBooks Store-closed-China-1

Dopo la chiusura dei due negozi, il presidente della Cina, Xi Jinping, si è incontrato con i direttori di varie società discutere le loro politiche restrittiveCome Jack Ma di Alibaba o dieci Zhengfei di Huawei. Un'azienda specializzata in economia cinese indica che questo movimento potrebbe rispondere a un chiaro orientamento del governo cinese a promuovere la tecnologia dal paese e limitare il raggio di azione delle società straniere.

Per questo motivo, un portavoce di Apple è già venuto alla ribalta confermando quanto segue:

Apple prevede di rimettere in funzione sia le librerie che i film su misura per i nostri clienti in Cina il prima possibile.

Chiusure di negozi vengono sei mesi dopo il suo lancio con Apple Music nel paese. Oltre all'incursione di Apple in Cina, Apple Pay è stato recentemente introdotto in collaborazione con UnionPay, una rete interbancaria statale in Cina.

In ogni caso, non è una cosa che mi sembra strana, dal momento che le politiche di informazione restrittive che sono state applicate per lungo tempo in Cina, hanno reso il contenuto offerto da questi negozi era fuori dal "copione"Si spera che non ci vorrà molto prima che siano nuovamente disponibili e che gli utenti cinesi possano continuare a godere di contenuti così vari come quelli offerti da Apple, anche se penso che su tali contenuti verrà effettuato uno screening molto importante.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.